Centotrenta chilometri di percorso sulla mitica Alta Via numero 1 delle Dolomiti, patrimonio mondiale dell'UNESCO
La Dolomiti Sky Run, in programma dal 3 al 5 luglio 2015, è una gara ultratrail di corsa di circa 130 km con 10.300 metri circa di dislivello positivo e 11.200 di dislivello negativo che parte da Braies e seguendo la splendida alta via numero 1 delle dolomiti arriva a Belluno in centro città. I concorrenti percorreranno a piedi, in semi autosufficienza ( cioè trasportando uno zainetto con del materiale obbligatorio di sicurezza e una riserva idrica, tenendo comunque presente che lungo il percorso vi saranno dei ristori) i sentieri che attraverso i gruppi montuosi Fanis; Croda Rossa; Tofane; Cinque Torri; Nuvolau; Pelmo; Civetta; Moiazza; San Sebastiano; Tamer; Schiara li porteranno a Belluno in una fantastica cavalcata attraverso le Dolomiti patrimonio dell’umanità. definiscono la più bella d'Europa.
La corsa ambientata in una scenografia unica e stupefacente metterà ancora una volta alla prova i numerosi atleti che dovranno affrontare la sfida e superare i propri limiti per fronteggiare, a piedi e in semi autosufficienza, questa competizione unica nel suo genere per bellezza dei luoghi e varietà di percorso.
Confermato infatti anche per questa edizione tutto il fascino del tracciato che porterà gli atleti da Braies (BZ) a Belluno, con una novità eccezionale: grazie al nulla osta del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, nell’ultimo tratto da Duran a Belluno, che lo scorso anno aveva subito variazioni per i danni del maltempo, gli atleti transiteranno per i Van di Città (Van de Zità), zona naturalistica e riserva a protezione integrale che si distingue per le alte conche carsico-nivali appartate e silenziose; un santuario della natura dall’imperdibile originalità e integrità del paesaggio.
La gara potrà essere affrontata da soli oppure in staffette da tre o da due concorrenti (maschili, femminile o miste)


Riuscire a superare le difficoltà con la sola propria forza di volontà. Ecco cos’è una maratona estrema svolta in un ambiente difficile come quello montano. L’ultra trail è sport, natura, fatica, passione.
Dolomiti Sky run: 130 km e 10.300 metri di dislivello: un viaggio alla scoperta di se stessi, facendo i conti con le proprie fragilità e la propria forza, con la paura di non farcela e con le proprie capacità nascoste. Quando ti sentirai così stanco da volerti solo stendere scoprirai nuove risorse. Ti aiuterà la natura, questa magnifica fonte di bellezza, ti aiuteranno i tuoi sensi resi ancor più sensibili dalla fatica estrema, ti aiuteranno le incredibili emozioni che proverai.
Vedrai il sole scendere ed incendiare di rosa queste magnifiche cattedrali di pietra, capirai che il paradiso esiste e ci sei arrivato, di notte, sotto un tetto di stelle scorgerai i profili di guglie e rocce e penserai di essere entrato in un’altra dimensione: tutto sarà diverso con solo la tua pila frontale ad illuminare il percorso ma con gli astri ad accompagnarti e il silenzio a rendere ogni cosa puro incanto. All’improvviso assisterai ad una magia: verso oriente il blu si andrà facendo viola, da intenso diverrà via via più tenue, fino a tramutarsi in un abbozzo di rosa, mentre striature d’argento si appoggeranno alle rocce: un nuovo giorno ti sorprenderà e avrai la fortuna di viverlo tra le Dolomiti.
Raggiungerai il tuo limite, Lo prenderai per mano e Lo trascinerai al traguardo. Dopo non sarai più lo stesso, le incredibili emozioni che avrai provato durante la Dolomiti Sky Run ti avranno reso una persona diversa, più forte, più libera.